Le fornaci etrusche a San Piero a Sieve

settembre 8, 2010 scritto da Redazione
Archiviato in: Strumenti, Video 

Il video sulle fornaci di San Piero a Sieve, curato dal Centro di Restauro della Soprintendenza per i Beni Archeologici della Toscana, dura dieci minuti e prende in rassegna i principali risultati degli scavi svoltisi alle falde del poggio di San Martino negli scorsi anni ‘80. Essi furono condotti dalla Soprintendenza, risultarono di grande momento e posero in luce i resti di un sepolcreto etrusco del VII-VI sec. a.C. e subito accanto, separato da una parete in graticcio, il laboratorio dei ceramisti che erano al servizio del sepolcreto, o meglio delle necessità dei suoi “clienti”.
Come si sa, era infatti uso degli antichi seppellire i defunti provvedendoli di un corredo di utensili, che erano prevalentemente in ceramica. Accostando un ergastèrion di vasai a recinto cimiteriale si rendeva un immediato “servizio” alle necessità della clientela, evidentemente costituita dai parenti del morto.
Dopo aver sottolineato l’importanza della ceramica per la datazione archeologica, nel video sono prese in considerazione le forme e le decorazioni dei vasi prodotti a San Piero sottolineandone sia le particolarità e caratteristiche, sia gli influssi (e le poche importazioni) da altri centri (per lo più vicini), sia -invece- gli aspetti originali della produzione di San Piero a Sieve.

Commenti

Lascia un commento:

Collegati per lasciare un commento.