Museo Archeologico Nazionale di Firenze

Il Museo Archeologico Nazionale di Firenze (MANF) è stato istituito con Regio Decreto di Umberto I nel 1889, tuttavia la sua fondazione risale a qualche decennio prima ed è legata alle vicende delle collezioni medicee e lorenesi di materiale etrusco, greco e romano.
Fin dai primi anni, i manufatti di età classica hanno convissuto con quelli provenienti dall’Egitto e inizialmente la figura del Direttore della sezione classica è coincisa con quella di Soprintendente per i Beni Archeologici della Toscana (detto allora “alle antichità d’Etruria”).
Già a partire dagli anni ‘60, seguendo i nuovi assetti dell’amministrazione dei Beni Culturali, gli ambiti si sono scissi e oggi sono presenti tre figure distinte: il Soprintendente ai Beni Archeologici della Toscana, il Direttore del Museo Archeologico Nazionale di Firenze (titolo che indica il responsabile della sezione classica), il Direttore del Museo Egizio di Firenze.

Museo Archeologico Nazionale di Firenze
Direttore: dott.ssa G. Carlotta Cianferoni
Vice direttore e curatore della Sezione Greca e Magnogreca: dott. Mario Iozzo
Ingresso: Piazza Santissima Annunziata, n.9, Firenze
Indirizzo per la posta: Via della Pergola 65, 50121 Firenze
Orario:
da lunedì a domenica 8:30-14:00; martedì, mercoledì, giovedì, venerdì 8:30-19:00
Biglietti: intero € 4,00 – ridotto € 2,00.
Oltre i 60 anni e sotto i 18 anni ingresso gratis (solo per cittadini della Comunità Europea).
Prenotazioni e Informazioni: “Firenze Musei” – Tel. 055/294883; Fax. 055/264406
Servizi: guardaroba, book-shop, sezione didattica

MANF Storia

MANF Percorsi

MANF Approfondimenti